Università: Fondazione Umg , borse studio per studenti afghani

(ANSA) – CATANZARO, 07 SET – Fondazione Università Magna
Graecia di Catanzaro ha istituito un elenco speciale per
l’erogazione di borse di studio in favore degli studenti
provenienti dall’Afghanistan. Lo rende noto un comunicato della
stessa Fondazione Umg.
«La misura straordinaria, grazie alla quale sarà dunque
stilata una graduatoria ad hoc – è detto nel comunicato – è
stata ritenuta necessaria in considerazione della particolare
situazione in cui si trova la popolazione afghana. L’ente per il
diritto allo studio, presieduto dal prof. Valerio Donato, ha
deciso di manifestare solidarietà mettendo in campo un’azione
concreta attivata attraverso specifiche procedure finalizzate
all’accoglienza degli studenti afghani ed all’erogazione di
servizi a tutela degli studenti rifugiati. Nello specifico, in
considerazione dell’assenza di circolari e di linee guida per
l’accoglienza di studenti rifugiati provenienti dall’Afghanistan
e tenuto conto dello stato d’emergenza, il presidente Donato ha
emanato un provvedimento con il quale vengono derogate le
scadenze previste nel bando di concorso per l’accesso alla borsa
di studio per l’anno accademico 2021/2022 e sono individuate le
somme destinate alla redazione di una graduatoria dedicata agli
studenti afghani rifugiati (per un massimo di dieci
beneficiari)».
«Abbiamo ritenuto doveroso – afferma il presidente della
Fondazione Umg, Donato – manifestare la nostra solidarietà
attraverso l’istituzione di un elenco speciale per garantire
agli studenti afghani reali e concrete opportunità per il
futuro. Speriamo che questa misura possa contribuire ad aiutare
i giovani afghani che hanno tutto il diritto di continuare a
studiare e a sognare un domani migliore».
“Fondazione Umg, inoltre – riporta il comunicato – si farà
promotrice di un tavolo di lavoro con l’Università Magna Graecia
per garantire agli studenti afghani la possibilità di iscrizione
ai corsi di laurea in deroga alle scadenze previste ed in
ossequio alle linee guida che saranno emanate sul tema dal
ministero dell’Università e da quello dell’Interno». (ANSA).

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi