Un brutto Crotone cede in casa dell’Empoli (3-1)

Secondo disco rosso di fila e nuova occasione persa per scalzare dal secondo posto il Pordenone. Il Crotone si arrende, senza neanche l’onore delle armi al Castellani contro un Empoli rivoluzionato dal mercato di gennaio e con una nuova guida tecnica. Marino, alla sua prima panchina con la compagine toscana indovina tutte le mosse imbrigliando un Crotone privi della giusta determinazione, oltre che di uomini decisivi. Non ci sono infatti nell’11 di Stroppa Simy e Messias, entrambi squalificati, in attacco giocano allora dal primo minuto Maxi Lopez e l’ultimo arrivato Armenteros.
Crotone in affanno dai primi scambi e sotto al 17′ quando Bajrami dalla destra crossa in area dove Mustacchio si perde Tutino che in acrobazia sul secondo palo beffa Cordaz. Primo gol con la maglia dei toscani per l’ex Cosenza, approdato ad Empoli dal Verona proprio nel mercato di gennaio. Tre minuti dopo il colpo del ko ad opera di un’altra vecchia conoscenza del calcio calabrese, l’ex Catanzaro Mancuso che dai venti metri prima controlla il pallone con la testa poi lo gira in rete con un destro angolatissimo su cui Cordaz non arriva.
Crotone in bambola e capace di provare una timida reazione solo dopo la mezz’ora con Crociata che colpisce il palo esterno a Brignoli battuto. Crociata si conferma l’uomo più in palla tra i rossoblù ma deve ringraziare il portiere di casa se riesce ad accorciare le distanze prima del riposo, la sua conclusione dalla lunghissima distanza non è imparabile, Brignoli la intercetta ma se la butta dentro da solo permettendo al Crotone di rientrare in gara. Nella ripresa gli squali subiscono però il ritorno della squadra di Marino che ristabilisce le distanze al 62′. Tutino è bravo ad aspettare il tempo giusto per servire sulla corsa Henderson che taglia tutta la difesa rossoblù e in diagonale supera Cordaz.
Stroppa inserisce anche Gerbo, altro volto nuovo del mercato di riparazione e proprio dai piedi del centrocampista nasce l’ultimo pericoloso per Brignoli che alza sopra la traversa il destro insidiosissimo nel numero 16. Il Crotone però non fa altro e vince con merito l’Empoli.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi