Taverna (CZ): Arte e cultura della donazione sulle tracce del Cavalier calabrese

(ANSA) – TAVERNA, 27 LUG – Arte e cultura della donazione.
Torna anche quest’anno, per la seconda edizione, l’estemporanea
di pittura «Sulle Tracce del Cavalier Calabrese» Segni del sacro
e della Fede popolare nella terra di Mattia Preti L’iniziativa,
promossa dall’Avis Sorbo San Basile – Presila, guidata dal
presidente Daniela Giglio, si terrà lunedi 10 agosto a Taverna.
«La manifestazione programmata ha l’obbiettivo – spiegano
gli organizzatori – di diffondere la cultura del Dono, in questo
caso ‘Donare Culturà, realizzare e donare un’opera come
patrimonio culturale e artistico condiviso per le future
generazioni. Gli angoli più caratteristici del borgo che diede i
natali al Cavalier calabrese ispireranno gli artisti provenienti
da ogni parte della
regione. Le opere realizzate saranno esposte nella cornice
magica del Grande Albergo
delle Fate di Villaggio Mancuso». A corollario ci saranno anche
i lavori prodotti nell’ambito dei «Laboratori Creativi» che
stanno già coinvolgendo gruppi di bambini guidati dai volontari.
Ci sarà poi la sezione «Visione Artistiche» che vedrà il
coinvolgimento di scultori, pittori, artigiani e maestri pronti
a cimentarsi, nella location del Chiostro e di Piazza San
Domenico, nella realizzazione live di opere che saranno in parte
donate ad Avis Presila e saranno successivamente installate nel
Museo di Arte Contemporanea di Taverna – MACAT.
L’appuntamento di metà agosto è stato allestito in
sinergia tra Avis Presila e Comune, Museo Civico, Accademia di
Belle Arti di Catanzaro, Istituto Comprensivo Taverna, BCC del
Catanzarese, Avis Provinciale Catanzaro, le ProLoco di Taverna,
Fossato e Magisano, l’Associazione Culturale Trichine, Taberna
Radici e Oltre, Artè Soc. Cop. Sociale, La Combriccola Sorbese,
la Bottega D’Arte Giovanni Marziano, l’Ass. di Promozione
Sociale Piantasogni, Lilliputians, Il Cagno, la Sfera e My Tour
Sila.
«Il progetto ‘Avis… è Culturà – sottolineano i dirigenti
dell’Avis comunale di Sorbo San Basile – Presila Catanzarese –
nasce da lontano, nella consapevolezza del ruolo fondante delle
associazioni di volontariato nelle comunità di appartenenza e
consci di esserne parte integrante e attiva, sensibile alle
istanze presenti, e non circuendo limitando l’impegno solidale
solo nella importantissima mission della donazione del sangue.
Sicuri che bisogna promuovere e favorite tutti i processi che
aiutano la coesione sociale, e quindi la condivisione di valori
comuni». (ANSA).

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi