Sporcizia e alimenti non tracciabili, stop attività panificio a Reggio Calabria

(ANSA) – REGGIO CALABRIA, 16 SET – I carabinieri del Nas di
Reggio Calabria, assieme a personale dell’Azienda sanitaria
provinciale, hanno disposto la sospensione delle attività di
produzione e vendita di un panificio-gastronomia ubicato nel
centro della città calabrese dello Stretto. Alla base della
decisione, adottata a seguito di controlli mirati, la
constatazione di gravi carenze igienico sanitarie nei locali e
l’aver messo in vendita alimenti non tracciabili.
I militari, che hanno ispezionato il laboratorio ed il
punto vendita dell’esercizio, hanno trovato sulle attrezzature
resti di alimenti molto datati nonché un copertone in gomma
sulla cella frigorifera. Inoltre, le pareti dei locali sono
risultate infestate da ragnatele. E’ stata anche accertata la
messa in vendita di 30 chilogrammi di prodotti, quali pizze e
brioche, privi di tracciabilità e pertanto sottoposti a
sequestro ed immediatamente distrutti.
L’attività è stata immediatamente sospesa in attesa del
ripristino delle normali condizioni igienico-sanitarie. Al
titolare dell’esercizio sono state elevate sanzioni per euro un
totale di 1500 euro. (ANSA).

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi