Sostegno della cosca al neo consigliere regionale di Fratelli d’Italia arrestato

Domenico Creazzo, il consigliere regionale di Fratelli d’Italia e sindaco di Sant’Eufemia d’Aspromonte arrestato e posto ai domiciliari dalla Polizia nell’ambito dell’operazione contro la ‘ndrangheta eseguita stamattina, denominata «Eyphemos», «ha coltivato e realizzato – riferiscono in una nota stampa gli investigatori – il progetto di candidarsi e vincere le elezioni regionali del gennaio 2020. A tale scopo si é rivolto alla ‘ndrangheta, ed in particolare a Domenico Laurendi, dapprima attraverso il fratello Antonino Creazzo, in grado di procacciare voti, in cambio di favori e utilità, grazie alle sue aderenze con figure apicali della cosca Alvaro e poi direttamente, al fine di sbaragliare gli avversari politici». (ANSA)

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi