Serie C, un guizzo di Vitofrancesco basta al Rende per battere il Rieti

Un guizzo di Vitofrancesco nel finale regala al Rende una vittoria pesantissima nello scontro diretto al Luigi Razza contro il Rieti. Grazie a questi tre punti i biancorossi abbandonano l’ultimo posto della classifica, appannaggio ora della Sicula Leonzio e imboccano la strada verso una difficile ma ancora possibile risalita.

Senza Scimia, squalificato e Vivacqua non al top, nell’11 biancorosso trovano spazio Cipolla in mezzo al campo e Morselli al fianco di Rossini e Giannotti. Si gioca su un terreno non al top, messo a dura prova da partite serrate ogni settimana. Il gioco ne risente ma le due squadre provano ugualmente a giocarsela a viso aperto. Savelloni deve deviare oltre la traversa la velenosa conclusione dal limite di Marcheggiani. Dalla parte opposta Morselli dalla destra entra in area e dopo un dribbling su un avversario conclude centralmente col sinistro tra le braccia di Pegorini. I riflessi di Savelloni sono ancora una volta chiamati in causa da una deviazione di De Pauli su un pallone sporco in area biancorossa. Perfetto il portiere di casa nello sventare la minaccia. Quindi ancora Rende con Cipolla che in area controlla e prova a girare in rete non inquadrando lo specchio della porta e con Morselli che conclude debolmente dalla distanza ancora tra le braccia di Pegorin. Si riparte con il Rende ancora alla ricerca del gol e con Rossini che imbeccato sul filo del fuorigioco da Nossa non riesce ad indirizzare la sfera in rete. Più nitida l’occasione fallita da Giannotti, servito sulla corsa da Morselli, l’attaccante non riesce però a superare Pegorin che gli sbarra la strada. La gara è viva e il Rieti torna a farsi vedere dalle parti di Savelloni con la girata in area di Beleck che l’estremo biancorosso devia in angolo, mentre Vitofrancesco appostato sulla linea di porta salva sul tentativo successivo proprio sugli sviluppi del corner. Dopo il gol avversario evitato Vitofrancesco si carica sulle spalle la squadra squadra e mette a segno quello che vale i tre punti. Rossini mette una palla in mezzo sulla quale si avventa da dietro il difensore, la sua conclusione potente centra la traversa che gli restituisce però il pallone, sistemata la mira la seconda conclusione è quella vincente

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi