Rubate sculture, in mostra su fondale marino in Calabria

(ANSA) – DIAMANTE, 08 AGO – Otto sculture ecosostenibili,
realizzate dall’artista cosentino Francesco Minuti e adagiate da
qualche giorno sul fondali marini, sono state rubate nelle acque
antistanti l’isola di Cirella a Diamante, in provincia di
Cosenza.
Le opere erano state sistemate, con l’autorizzazione dell’ente
Parchi Marini di Calabria, nell’ambito di un progetto artistico
denominato «Il tesoro di Atlantide» ideato dallo stesso Minuti
con la collaborazione di associazioni ed enti della zona e che,
nelle intenzioni degli ideatori, sarebbe dovuto rimanere a
disposizione dei visitatori fino al prossimo mese di ottobre.
Il furto, secondo quanto si ipotizza, sarebbe stato messo in
atto nella notte tra sabato e domenica. Non si comprendono,
però, le ragioni del gesto dal momento che le realizzazioni
fatte con materiale eco compatibile hanno un valore economico
molto relativo.
Francesco Minuti, che non ha presentato denuncia per l’accaduto,
ha rivolto un appello agli autori del trafugamento affinché le
opere vengano restituite per essere poi ricollocate sui fondali
davanti all’isola di Cirella. (ANSA).

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi