Rogo impianto rifiuti a Squillace (CZ), nei prossimi giorni i risultati delle analisi dell’Arpacal

Nell’ultimo incendio che si è verificato ieri pomeriggio a Squillace, in provincia di Catanzaro, come per gli altri eventi criminali-ambientali l’Arpacal è stata subito chiamata dai Vigili del fuoco ed è intervenuta con il tecnico Francesco Iuliano del servizio tematico Aria del dipartimento provinciale di Catanzaro, diretto da Francesco Nicolace. Rapportandosi con il comandate dei Vigili del fuoco che stava coordinando le operazioni di spegnimento dell’incendio, Iuliano ha fornito indicazioni al sindaco di Squillace, Pasquale Muccari, per l’emanazione dell’ordinanza verbale di emergenza ai cittadini. Le raccomandazioni sono state quelle di routine: “tenere le imposte chiuse, non consumare frutta e ortaggi coltivati negli orti che sono interessati dalla colonna di fumo e per un’area sufficientemente ritenuta di sicurezza”. Iuliano, a fronte della richiesta da parte del primo cittadino di un parere tecnico in merito, ossia se fosse il caso di chiudere la scuola di Squillace lido, ha consigliato di “tenere chiuso l’edificio scolastico anche a fronte di quanto dichiarato dai Vigili del fuoco, ossia che l’incendio non sarebbe stato completamente domato prima di questa mattina, martedì 6 ottobre 2020”.
Iuliano ha inoltre informato sia i pompieri sia il sindaco che “le acque di spegnimento sarebbero dovute essere contenute all’interno del piazzale in cui si trova lo stabilimento in fiamme, per proteggere l’ambiente circostante”. Lo stabilimento oggetto dell’incendio risulta autorizzato da marzo del 2016 come piattaforma di trattamento rifiuti di cui carta, cartone, plastica, vetro e alluminio. Iuliano, parlando con l’amministratore unico della società titolare dello stabilimento, ha acquisito l’informazione che al momento dello scoppio dell’incendio vi sarebbero stati stoccati/depositati circa 900 tonnellate di rifiuti. A conclusione della giornata di ieri, in tarda serata, Iuliano ha verificato il sito dove, nella giornata di oggi, martedì 6 ottobre 2020, insieme ad Annalisa Morabito, del Servizio tematico Aria del Dipartimento Arpacal di Catanzaro, sarà installato il campionatore ad alto volume per il monitoraggio dei microinquinanti in atmosfera. Nei prossimi giorni i risultati delle analisi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi