Regione: Bruni, su Sorical se ne discuterà in Consiglio

(ANSA) – REGGIO CALABRIA, 22 FEB – «La gestione del Sistema
Idrico della Calabria merita la massima attenzione perché si
tratta di un bene prezioso per i calabresi ed è giusto che ne
parliamo tutti insieme in Consiglio regionale». E’ quanto ha
sostenuto Amalia Bruni, leader dell’opposizione in Consiglio
regionale, in Commissione di Vigilanza accettata all’unanimità.
“E’ del 24 maggio del 2021 – ha sostenuto Bruni – la delibera
n.210 con la quale l’amministrazione regionale, all’epoca a
trazione leghista, aveva dato un chiaro indirizzo politico con
il quale si demandava agli uffici competenti la volontà di
rendere la Sorical completamente pubblica, quindi favorendo
l’uscita dei privati. Noi come opposizione abbiamo presentato
un’interrogazione al presidente Occhiuto per conoscere, a oggi,
quali iniziative sono state adottate per rendere di nuovo
pubblica al cento per cento la Sorical per come manifestato da
quella delibera della giunta regionale, e in che misura le note
criticità finanziarie del gestore stesso impattano sul bilancio
regionale e come si intende risolvere. I cittadini meritano non
solo un servizio pubblico migliore per il quale continuano a
pagare che funziona male e a intermittenza non solo d’estate».
“Quindi, visto che si dovrà discutere del piano di investimenti
per la costituzione di una multiutility per i servizi a rete –
ha aggiunto – e per conoscere qual è il piano di azioni che si
intende avviare in relazione al percorso organizzativo attivato
dall’azienda speciale consortile ‘Acque pubbliche della
Calabrià, è giusto parlarne direttamente in Consiglio
regionale, in modo che tutti possano dare il loro contributo e
ringrazio i Commissari della Vigilanza che hanno ospitato e
accolto all’unanimità la mia proposta». (ANSA).

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi