Regione: Bruni, in Consiglio gestione lavori disordinata

(ANSA) – REGGIO CALABRIA, 02 MAR – «La minoranza in linea di
massima ha sempre dato un segnale importante di responsabilità
votando nell’ultimo Consiglio una mozione costruita insieme alla
maggioranza per dare più forza al Presidente Occhiuto
consentendogli di poter ottenere finalmente i fondi necessari
per la 106, un’arteria indispensabile per lo sviluppo economico
e sociale oltre che per la sicurezza della Calabria». E’ quanto
afferma, in una nota, Amalia Bruni, leader dell’opposizione in
Consiglio regionale.
“In particolare il dispositivo inserito nella mozione – prosegue
Bruni – è stato proprio quello preparato dalla minoranza.
Purtroppo, in cambio della nostra disponibilità non abbiamo
ottenuto nulla, anzi la modalità di gestione del lavoro, sia
nelle commissioni, sia nel Consiglio è piuttosto disordinata, e
all’Ordine del Giorno vengono inserite nuove proposte sempre
all’ultimo momento, cosa che naturalmente non consente ai
consiglieri di poter studiare i documenti con la necessaria
attenzione. L’altro giorno abbiamo raggiunto il ridicolo con la
nuova presentazione di Azienda Zero che il Governo non ha
impugnato ma sulla quale sono stati inseriti sei articoli e due
emendamenti. Come vicepresidente della Commissione Salute la
scorsa settimana ho analizzato attentamente tutte le variazioni
sollevando alcuni problemi importanti e ieri ho presentato due
emendamenti, bocciati entrambi, solo che, stranamente, uno dei
due era identico a quello presentato dal consigliere Caputo che
è stato invece approvato. Quindi, mi chiedo, non conta la
sostanza ma il nome di chi presenta gli emendamenti?». (ANSA).

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi