Reggina al fotofinish sul bisceglie. Decide un rigore di Denis

Chi si aspettava un nuovo passo falso, un nuovo incidente di percorso è rimasto deluso. Chi a pochi minuti dal termine assaporava l’dea di poter accorciare sulla vetta della classifica ha dovuto mandar giù un boccone davvero amaro. La Reggina trova infatti in rimonta e nei minuti finali del match giocato in casa del Bisceglie su un terreno di gioco a dir poco improponibile, una vittoria che rispedisce al mittente gufate e auspici di sventura e lascia invariato il distacco in classifica degli amaranto sulle più dirette ed agguerrite inseguitrici, Bari e Ternana. Nell’11 che Toscano decide di schierare in campo per ritornare alla vittoria dopo il ko contro la Cavese, trovano spazio Blondett al centro della difesa al posto dello squalificato Bertoncini e i neo arrivati Liotti e Sarao, il primo schierato sulla fascia sinistra, il secondo in avanti a far coppia con Corazza. L’avvio di gara non è facile e dopo il palo centrato di testa da Ebagua il Bisceglie prende coraggio e chiude gli amaranto a difesa della propria porta. Il meritato gol del vantaggio arriva al 15′ con Ebagua che dal limite riceve palla, si gira e lascia partire un sinistro non irresistibile che rimbalza però a terra davanti a Guarna chiamandolo fuori causa. I fantasmi della gara contro la Cavese della settimana scorsa tornano a farsi avanti e la Reggina accusa il colpo non riuscendo a trovare una giusta reazione. Toscano prova a cambiare allora nella ripresa, dentro Reginaldo per Bianchi e anche Denis e Nielsen per Sarao e De Rose. La musica cambia e la Reggina chiude dietro il Bisceglie collezionando corner ed occasioni per agguantare il pareggio. Pareggio che sembra cosa fatta al 63′ quando l’ex di turno Zibert tocca il pallone con il braccio in area di rigore regalando un penalty alla Reggina. Dagli 11 metri però Corazza alza troppo il suo destro centrando la traversa e vanificando gli sforzi fatti. La Reggina però non si arrende, continua a spingere con il coltello tra i denti e all’87 trova il meritato pareggio con il colpo di testa vincente di Loiacono sugli sviluppi di una punizione calciata da Bellomo. Gli amaranto non si accontentano e al 95′ un nuovo fallo di mano in area pugliese, questa volta di Armeno, costa un nuovo rigore per la Reggina, con Diallo che viene espulso per proteste. Sul dischetto questa volta si presenta Denis che spiazza Borghetto e regala ai suoi tre punti pesantissimi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi