Raggi, “grazie a Gratteri, avanti contro criminalità”

«Ho letto e ascoltato le parole del procuratore capo di Catanzaro Nicola Gratteri, dopo l’ultima operazione che ha dato un colpo durissimo alla ‘ndrangheta, e voglio pubblicamente ringraziarlo: le sue parole descrivono benissimo l’azione di contrasto culturale alla criminalità organizzata che va portato avanti». Lo scrive su Fb la sindaca di Roma Virginia Raggi.  «È un processo in cui la politica e la società civile, come ci ha spiegato lo stesso magistrato – aggiunge – devono impegnarsi per ‘tornare ad occupare gli spazì. Spazi fisici, che l’autorità giudiziaria ha riportato nelle mani dello Stato con sequestri e confische: ville e palazzi del malaffare che possono essere trasformati in presidi di legalità, in biblioteche, palestre comunali, caserme per le nostre forze dell’ordine. Ci sono poi gli spazi sociali e culturali, che bisogna occupare riappropiandosi di un senso di comunità, di legalità, di rifiuto del compromesso e dell’indifferenza. È questa la principale arma di contrasto alla criminalità. Sono questi i valori che, anche a Roma, – conclude – vogliamo riportare nelle zone che per anni hanno subito il potere di clan come gli Spada o i Casamonica». (ANSA).

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi