Polistena (RC): Mobilitazione per l’ospedale

Venerdì 8 novembre alle 16.30 si svolgerà un’importante seduta di Consiglio Comunale per discutere delle gravi carenze di personale ormai non più accettabili presso l’ospedale di Polistena. “Diversi reparti – si legge in una nota – infatti sono a rischio chiusura. In particolare la situazione comincia ad essere difficile da gestire in rianimazione/anestesia senza il cui apporto è impossibile far funzionare il comparto operatorio. A questo si aggiungono la psichiatria, la chirurgia, la radiologia, l’ortopedia, la ginecologia ecc sempre più a corto di personale. Quasi ogni reparto ha organici incompleti che potrebbero mettere a rischio in uno stretto giro di tempo ed improvvisamente la stessa sopravvivenza dell’ospedale, così la continuità dei servizi sanitari ed i LEA sul territorio. Senza la piena funzionalità dell’ospedale di Polistena non è possibile assicurare prestazioni minime al cittadino. Perciò appare indispensabile procedere a nuove assunzioni e far giungere presso l’ospedale di Polistena figure professionali in grado di allontanare i fantasmi della chiusura dei reparti più colpiti dalle carenze. Invitiamo tutti, dai cittadini al mondo dell’associazionismo civile, dai Sindaci del territorio agli altri rappresentanti istituzionali e politici della Piana, dalle associazioni di categoria alla Chiesa, dai medici a tutti gli operatori ospedalieri e i lavoratori dell’indotto, dagli ordini professionali ai Sindacati, dagli operatori commerciali alle scuole, a partecipare al Consiglio comunale che, come dettom si terrà a Polistena presso la sala consiliare venerdì 8 novembre a partire dalle ore 16.30. Partecipiamo in massa per far levare un coro unico e unanime: No allo smantellamento della sanità pubblica nella piana. Sì al potenziamento dell’ospedale di Polistena”.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi