‘NDRANGHETA: PESTAGGI A MEMBRI CLAN RIVALE, 4 ARRESTI

Roma, 18 feb. (Adnkronos) – I carabinieri del Nucleo investigativo del comando provinciale di Cosenza e del Reparto territoriale di Corigliano-Rossano hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip presso il Tribunale di Catanzaro, su richiesta della locale Direzione distrettuale antimafia, nei confronti di quattro persone ritenute gravemente indiziate, a vario titolo, di lesioni aggravate, violenza privata e danneggiamento seguito da incendio, con l’aggravante di aver commesso i fatti con metodo mafioso.
Come fa sapere in una nota la procura della Repubblica di Catanzaro – Direzione Distrettuale Antimafia, il provvedimento costituisce, di fatto, il seguito di quello già eseguito il 27 luglio 2021, che aveva determinato l’arresto di due persone ritenute gravemente indiziate dei violenti pestaggi a soggetti riconducibili al sodalizio di ‘ndrangheta Acri-Morfò, nel corso del quale erano stati danneggiati veicoli con l’utilizzo di bastoni e mazze da baseball e, in un caso, addirittura appiccando le fiamme che avevano distrutto completamente un motorino.

Da successive indagini, che hanno portato all’odierno provvedimento cautelare, sono emersi elementi a carico di altri due soggetti sui violenti pestaggi del 13 luglio 2021 ed è stata ricostruita la dinamica di un terzo pestaggio, risalente al 12 luglio 2021, contestato agli stessi quattro indagati e compiuto addirittura alla presenza della moglie e della figlia minore della vittima.
Due degli odierni arrestati, ventenni, sono stati condotti nel carcere mentre altri due sono stati raggiunti dal provvedimento, trovandosi già detenuti in carcere in virtù della precedente misura cautelare emessa nei loro confronti.
(Cro/Adnkronos)

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi