‘NDRANGHETA: Arresto Tallini, “forniva contributo concreto all’associazione”

Roma, 19 nov. (Adnkronos) – Tallini, “in qualità di assessore regionale fino al 2014, e quindi candidato alle elezioni per il rinnovo del Consiglio regionale del 2014, e successivamente quale consigliare regionale, forniva un contributo concreto, specifico e volontario per la conservazione o il rafforzamento delle capacità operative dell’associazione, con la consapevolezza circa i metodi e i fini dell’associazione stessa, promettendo e assicurando, in cambio del sostegno elettorale promesso ed attuato da parte del sodalizio, la sua disponibilità nei confronti dell’organizzazione ‘ndrangheta, con la consapevolezza circa i metodi e i fini dell’associazione stessa, al fine di garantire ai referenti del sodalizio medesimo le condizioni per l’avvio prima e l’effettivo esercizio poi dell’attività imprenditoriale della distribuzione all’ingrosso dei prodotti farmaceutici, onde realizzare lo scopo del sodalizio del controllo della specifica attività economica”. E quanto riporta l’ordinanza che ha portato all’arresto del presidente del Consiglio regionale della Calabria Domenico Tallini nell’ambito dell’operazione della Dda di Catanzaro diretta dal procuratore Gratteri contro la cosca Grande Aracri.
(Lro/Adnkronos)

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi