Nas in Rsa Locride, non emerse anomalie

I carabinieri del Nas di Reggio Calabria e del Gruppo di Locri, nell’ambito dell’attività di contrasto del coronavirus, hanno effettuato controlli in case di cure di Bruzzano, Locri e Mammola. Nel corso delle ispezioni, in strutture di assistenza ad anziani, riferiscono i militari, non sono state riscontrate anomalie sul piano igienico sanitario, anche se, in determinati casi, sono state rilevate criticità come il superamento della capienza massima dei degenti, l’assenza di personale specializzato e la mancanza di richieste per l’effettuazione dei tamponi. Le criticità emerse verranno segnalate alla Regione eai competenti uffici comunali.
«Le attività svolte – è detto in una nota – si inseriscono nel programma di prevenzione attuato dai carabinieri del Comando Provinciale di Reggio Calabria finalizzato, non solo alla repressione delle violazioni delle normative anti Covid-19 ma soprattutto ad un’attenta e pianificata azione di contenimento del contagio».(ANSA).

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi