Migranti: in 122 sbarcati a Roccella Jonica, donne e bambini

(ANSA) – ROCCELLA JONICA (REGGIO CALABRIA), 13 FEB – Altro
sbarco di migranti al Porto di Roccella Jonica, il terzo in
questi primi 45 giorni del nuovo anno. Stamattina poco dopo
l’alba, a seguito, per via del mare molto agitato, di una
articolata operazione di soccorso compiuta ad alcune decine di
miglia al largo di Riace dalla Guardia di Finanza, sono stati
122 i migranti sbarcati nella struttura portuale reggina. Tra i
profughi, in prevalenza di nazionalità afgana e siriana, anche
diverse donne e una dozzina di bambini. Tanti anche i minori
molti dei quali non accompagnati.
Tutti i profughi prima di sbarcare tra Roccella Jonica si
trovavano a bordo di un motopeschereccio di circa 20 metri con i
motori in avaria e, soprattutto, in balia del mare molto mosso a
causa anche delle forti di raffiche di vento. Dopo il trasbordo
in alto mare, infatti, ci son volute diverse ore prima che una
motovedetta d’altura delle Fiamme Gialle riuscisse a far
giungere in sicurezza a Roccella tutti i migranti.
Dopo lo sbarco nel Porto di Roccella, i 122 profughi sono
stati sottoposti al test del tampone molecolare. Successivamente
i migranti sono stati momentaneamente sistemati in una
tensostruttura realizzata di recente all’interno del Porto
roccellese e gestita dai volontari della Croce Rossa e della
Protezione Civile.
L’anno scorso solo nella struttura portuale roccellese si
erano già verificati ben 49 «arrivi» dei 55 sbarchi avvenuti nel
solo tratto di costa ionica della Locride. (ANSA).

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi