Migranti: Imbarcazioni fermate in Calabria, 8 scafisti individuati

Vibo Valentia, 2 ott. (Adnkronos) – È terminata la notte scorsa una complessa operazione aeronavale iniziata alcuni giorni fa con l’obiettivo di colpire nella sua fase terminale il traffico di migranti che, nonostante la emergenza dovuta alla pandemia, ha continuato a interessare le coste nazionali e calabresi.
Impegnati nell’attività un velivolo di esplorazione Atr 72 della Guardia di Finanza, elicotteri della Sezione Aerea di Lamezia Terme e della Sezione Aerea di manovra di Grottaglie, unità navali del Roan di Vibo Valentia e del Gruppo Aeronavale di Taranto che hanno intercettato e fermato due imbarcazioni sospette, partite presumibilmente dalla Turchia, che tentavano di arrivare sulle coste nazionali, sbarcare i migranti e poi sfuggire ai controlli delle forze dell’ordine per ritentare altri viaggi.
Alle 23 di ieri, nei pressi di Capo Colonne (a Crotone) malgrado le condizioni del mare stessero rapidamente peggiorando, un guardacoste del Gan di Taranto, con l’appoggio di una vedetta della Sezione Operativa Navale di Corigliano Calabro, ha intercettato una barca a vela battente bandiera statunitense di circa 13 metri con 43 migranti a bordo (5 minori, 3 donne e 35 uomini di nazionalità iraniana, irachena, siriana, bengalese e pachistana) più tre sospetti facilitatori presumibilmente ucraini (due uomini e una donna) da identificare.
(Sil/Adnkronos)

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi