Locri (RC): Sequestrati fucili e munizioni

Cartucce calibro 12 nascoste da un uomo nel suo terreno, vicino alla cuccia del cane; altri due fucili e munizioni custoditi in un tubo, tra le rocce di un terreno demaniale. E’ il bilancio dei controlli compiuti dai carabinieri del gruppo di Locri, che nelle ultime ore hanno passato al setaccio centri abitati e campagne con perquisizioni mirate.
Nel comune di Ciminà, i militari della sezione radiomobile della compagnia di Locri hanno deferito in stato di libertà alla procura di Locri un 68 enne del posto poiché deteneva 19 cartucce calibro 12, ben nascoste nelle vicinanze della cuccia del suo cane.
Nel corso dello stesso servizio, i carabinieri hanno scoperto in terreno demaniale in località “Petrapizzuta”, due fucili Beretta calibro 20 con matricole abrase, una canna per fucile di fabbricazione artigianale calibro 8 “Flobert” e oltre 150 cartucce di vario calibro nascosti in un tubo di plastica, tra le rocce. Le armi e il munizionamento sono stati sequestrati a carico di ignoti: saranno sottoposti agli accertamenti degli esperti del Ris di Messina.
(Vab/Adnkronos)

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi