Istituito premio in Intelligence “Carlo Mosca”

ROMA (ITALPRESS) – La Società Italiana di Intelligence ha istituito il Premio di Tesi Carlo Mosca per programmi di Studio Post Laurea. Il Prefetto Carlo Mosca, venuto a mancare nel marzo 2021, è stato uno dei più significativi studiosi di intelligence del nostro Paese, nonchè ispiratore della nascita della Società Italiana di Intelligence. Il premio prevede tre classificati: Primo classificato Riconoscimento economico: 1.000,00 Pubblicazione cartacea della tesi con l’editore Rubbettino Secondo classificato – Riconoscimento economico: 700,00 euro Pubblicazione digitale della tesi sul portale editoriale della Società Italiana di Intelligence -Terzo classificato Riconoscimento economico: 500,00 euro -Pubblicazione digitale della tesi sul portale editoriale della Società Italiana di Intelligence. Il premio è riservato a tesi prodotte in uno dei seguenti corsi di studio: Dottorato di Ricerca o titolo equipollente (PhD, DPhil); Master Universitario di II livello Corso di perfezionamento post-laurea; Altro titolo post-laurea (es. MBA, LLM, Master’s, etc.) rilasciato da un’istituzione universitaria italiana o straniera, oppure da un centro di studio riconosciuto dall’ordinamento italiano o internazionale. L’edizione 2021 del premio sarà assegnata a tesi di programmi conclusi nel 2020, che siano state terminate e discusse entro e non oltre il 31/12/2020. I lavori non dovranno in ogni caso essere più vecchi di 4 anni, quindi saranno considerate valide solo le tesi discusse successivamente al 2017. Per poter concorrere al premio, le domande dovranno pervenire entro e non oltre il 30/10/2021 all’indirizzo e-mail: tesi@socint.org. La tesi dovrà essere accompagnata da una lettera di presentazione del relatore, che dovrà essere informato in copia nell’email inviata a SOCINT. La Commissione del Premio è composta da Mario Caligiuri (Università della Calabria), Alberto Ventura (Università della Calabria), Domenico Talia (Università della Calabria), Marco Valentini (Ministero dell’Interno), Maria Gabriella Pasqualini (Storica dell’Intelligence), Antonio Felice Uricchio (Presidente ANVUR), Francesco Sidoti (Già professore ordinario dell’Università dell’Aquila). (ITALPRESS).

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi