Il Riesame conferma: Mimmo Lucano resta libero

Roma, 7 lug. – (Adnkronos) – “Anche il Tribunale del Riesame, dopo il Consiglio di Stato conferma quanto abbiamo sempre saputo: Mimmo Lucano è una persona onesta”. Così in una nota Maurizio Acerbo, segretario nazionale, e Stefano Galieni, responsabile immigrazione del Partito della Rifondazione Comunista commentano la decisione del Tribunale del riesame di Reggio Calabria che ha respinto l’appello della Procura di Locri contro l’ordinanza del gip che respingeva la richiesta dei domiciliari per l’ex sindaco di Riace.
“Contro di lui è stata portata avanti una persecuzione politica e giudiziaria volta a colpire a morte la più avanzata esperienza di accoglienza nel nostro paese. Anche il Tribunale del Riesame – sottolineano Acerbo e Galieni – chiarisce che nell’inchiesta si riscontra ‘assenza della prova del perseguimento di vantaggi patrimoniali privatistici o dell’appropriazione di somme di denaro da parte dei singoli protagonisti della vicendà e un ‘quadro indiziario inconsistentè”.
“Il ministero degli Interni con Minniti e poi con Salvini ha stroncato l’esperienza di Riace per ragioni politiche. A questo massacro si è unito, con la peggiore destra razzista, il M5S che dovrebbe chiedere scusa pubblicamente per gli attacchi contro Mimmo Lucano. Come Rifondazione Comunista – concludono i due esponenti – siamo sempre stati e sempre saremo al fianco di Mimmo, un esempio di integrità morale e passione civile, qualità sconosciute a tanti politicanti vecchi e nuovi che disonorano il parlamento e le istituzioni repubblicane”.
(Cro/Adnkronos)

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi