Il Consiglio regionale ha approvato le leggi di Bilancio della Regione

(ANSA) – REGGIO CALABRIA, 29 DIC – Il Consiglio regionale ha
approvato le leggi di Bilancio della Regione. Sono passate,
senza dibattito, il Documento di Economia e Finanza (DEFR) per
gli anni 2021-2023, la Legge di stabilità regionale 2021, e il
Bilancio di previsione finanziario della Regione Calabria per
gli anni 2021-2023. Provvedimento, quest’ultimo, sul quale ha
relazionato in Aula l’assessore al Bilancio Francesco Talarico.
“Un documento – ha spiegato – che ricalca sostanzialmente, e
migliora il Bilancio previsionale 2020-2023 approvato ad aprile.
È il migliore Bilancio possibile – ha aggiunto – in un momento
estremamente complesso rappresentato dall’emergenza coronavirus.
Un Bilancio improntato alla massima attenzione alla spesa delle
risorse pubbliche».
Dopo aver ringraziato i vari responsabili degli uffici «per
il contributo dato alla costruzione del Bilancio», Talarico ha
espresso parole di apprezzamento per i consiglieri di
maggioranza «che non hanno presentato emendamenti particolari,
territoriali, di natura elettorale, ed hanno dimostrato grande
attenzione all’interesse generale, con l’unico obiettivo di dare
un Bilancio alla nostra Regione in un momento particolarmente
difficile per i cittadini calabresi, dovuto alla emergenza
covid-19 in corso».
L’assessore ha elencato anche alcune criticità che
appesantiscono il quadro della spesa regionale «a cominciare –
ha spiegato – dai gravosi tagli ai trasferimenti statali».
Talarico ha poi fornito i numeri del documento contabile
regionale per il 2021, che ammonta complessivamente, al netto
delle partite di giro, della anticipazione di cassa e del fondo
pluriennale vincolato complessivamente a circa 6,1 miliardi di
euro circa. In gran parte, si tratta di risorse a destinazione
vincolata, o meglio, di somme il cui utilizzo può aver luogo
solo per finalità stabilite da altri decisori istituzionali o
con questi concordate. Le risorse destinate al finanziamento del
Servizio Sanitario Regionale sono pari al 61,6% del totale, per
circa 3,8 miliardi di euro. Altri fondi riguardano l’annualità
2021 del POR Calabria e del PAC 2014-2020, (567,8 miliardi di
euro; 9,2%), le risorse del Fondo Sviluppo e Coesione 2014-2020
(497,9 milioni di euro; 8,1%), nonché ulteriori fondi di natura
vincolata assegnati a vario titolo dallo Stato o da altri
soggetti (397,3 milioni di euro circa, pari al 6,4%). Le entrate
libere da vincoli da destinare a finalità autonomamente definite
dalla Regione ammontano, invece, dopo l’approvazione della legge
da parte del Consiglio regionale, a circa 822 milioni di euro.
Il Consiglio ha approvato, inoltre, tutti gli altri
provvedimenti, considerati propedeutici alla approvazione del
Bilancio 2021. (ANSA).

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi