Il Catanzaro è tornato, battuta 4-0 la Viterbese

E’ tornato il Catanzaro di Auteri, è tornata la squadra bella, spavalda e combattiva di inizio stagione. Complice un mercato a suon di colpi roboanti il tecnico di Floridia si ritrova ad allenare ora un gruppo per buona parte rinnovato (8 i nuovi innesti) ma arricchito a livello tecnico e soprattutto di esperienza. Proprio quell’esperienza che era mancata finora adesso sembra poter fare la differenza e le aquile si ricandidano per un ruolo importante nei play-off. La gara casalinga contro la Viterbese era una sorta di spartiacque, una chiamata alle armi che Corapi e compagni non hanno disatteso. Oltre al centrocampista ex Trapani, altri 5 i volti nuovo del mercato di riparazione schierati dal primo minuto, Bleve tra i pali, Atanasov al centro della difesa, Contessa esterno sinistro a centrocampo, Di Piazza e Tulli compagni di reparto di kanoute nel tridente offensivo. Dopo un buon avvio di gara dei laziali il Catanzaro prende il sopravvento e a rompere gli equilibri ci pensa Tulli che riceve la respinta di MArkic sul cross di Celiento e con destro supera Pina tra i pali. Secondo gol consecutivo per l’esterno ex Trapani già in gol lunedì scorso in casa della Sicula Leonzio. I laziali non riescono a reagire e per il Catanzaro controllare la gara è un gioco da ragazzi. Kanoute prova a chiuderla in avvio di ripresa ma chiude troppo l’angolo del suo destro finendo per indirizzare la sfera oltre il palo più lontano. Il colpo del ko è solo rimandato e ci pensa ancora Tulli a metterlo a segno realizzando da posizione praticamente impossibile. Auteri gli concede la standing ovation poco dopo richiamandolo in panchina per far posto a Carlini che entra assieme a Bianchimano, è Di Piazza a lasciare il campo. Proprio il neo entrato Bianchimano chiude una gara mai aperta approfittando dell’incauto retropassaggio di De Giorgio al suo portiere sul quale si avventa l’attaccante per un gol che non si può fallire. C’è ancora tempo per il quarto gol, quello che scrive la parola fine sulla gara. Lo mette a segno Celiento intervenendo di testa sulla punizione laterale calciata da Corapi. E’ tornato lo spettacolo al Ceravolo, è tornato il Catanzaro.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi