Greco (Inps Calabria): “Milioni di collegamenti al sito. Le istanze saranno tutte liquidate”

Il direttore regionale Inps per la Calabria Giuseppe Greco chiarisce le dinamiche che portano a registrare in queste ore disagi da parte degli utenti che accedono alla piattaforma on line.
“Si tratta di un malfunzionamento che non riguarda solo la Calabria, – spiega il direttore Inps Calabria all’Adnkronos – ma l’intero Paese. In pochissime ore abbiamo dovuto adattare le nostre strutture informatiche e telematiche in maniera tale da reggere a quest’onda d’urto inevitabile, con milioni di cittadini che si collegano al sito per avere i servizi prodotti dal decreto Cura Italia. Ciò determina qualche disservizio in fase di start up. Per ora abbiamo agevolato gli utenti consentendo l’accredito attraverso il pin semplificato ad 8 cifre per l’accesso ad alcune misure previste per venire incontro ai cittadini che rientrano nella platea dei beneficiari indicati dall’apposito decreto ministeriale”.
“Ieri sera e stamattina – afferma Greco – abbiamo rilevato malfunzionamenti che hanno costretto a una momentanea sospensione del sito per porre rimedio ai problemi informatici. Pochi minuti fa la richiesta del bonus babysitting ha ripreso a funzionare, l’accesso è però aleatorio, ci sono degli istanti in cui si riesce ad inoltrare le richieste ed altri in cui il sistema è sovraccarico dai milioni di collegamenti contemporanei. In Calabria stanno lavorando tutti i dipendenti Inps, abbiamo avviato lo smart working e in ogni presidio Inps sono presenti due funzionari per garantire la ricezione di notifiche di atti giudiziari, pagamenti che necessitano obbligatoriamente di essere fatti in sede o similari. Il bonus da 600 euro non è l’unico intervento a sostegno dei cittadini che erogheremo per effetto dell’emergenza coronavirus”.

(Adnkronos) – “Oggi – ricorda il direttore Inps Calabria Giuseppe Greco – non è un click day. Non è necessario inoltrare la domanda entro il 1° aprile, tutte le istanze verranno processate e liquidate. Il Governo ha già garantito che qualora le risorse stanziate non siano sufficienti, ne saranno finanziate ulteriori in modo da coprire i sussidi di tutti gli aventi diritto. Bisogna avere clemenza nei confronti dei nostri collaboratori che si stanno impegnando al massimo. In sostituzione degli sportelli fisici in Calabria ed in alternativa al contact center nazionale (803164 – 06164164) abbiamo attivato 5 sportelli telefonici provinciali per dare risposte ai cittadini in tempo reale”.
Gli utenti possono rivolgersi direttamente agli operatori dalle 8:30 alle 12:30 (nei prossimi giorni fino alle 17:30), dal lunedì al venerdì, contattando: per le sedi di Cosenza, Castrovillari, Paola, Rossano, Trebisacce e Scalea il numero 0984489200; per le sedi di Catanzaro, Lamezia Terme e Soverato il numero 0961749300; per le sedi di Crotone e Cirò Marina il numero 0962927300; per le sedi di Vibo Valentia e Tropea il numero 0963598400; per le sedi di Reggio Calabria, Caulonia, Locri, Palmi e Villa San Giovanni il numero 0965387200.
(Lro/Adnkronos)

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi