Gatti morti davanti l’abitazione di Morra: “Non credo siano riferibili a me”

«Sui due gatti morti trovati morti sotto la mia abitazione a Cosenza, sta lavorando la Digos di Cosenza ma non credo assolutamente che l’episodio in questione sia riferibile a me». Lo dice all’ANSA il presidente della Commissione parlamentare antimafia, Nicola Morra «Ritengo, al contrario – aggiunge il presidente Morra – che si debba prestare attenzione alla vicenda relativa alla rimodulazione del livello di protezione assegnato ai due magistrati che collaborano a tempo pieno con la Commissione antimafia».
I due magistrati cui fa riferimento Morra sono il Procuratore della Repubblica aggiunto di Cosenza Marisa Manzini ed il pm  della Procura della Repubblica di Palermo Roberto Tartaglia, che hanno rappresentato entrambi la pubblica accusa in importanti processi di criminalità organizzata. (ANSA).

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi