Furto in un supermarket in pieno lockdown, due arresti a Reggio Calabria

ANSA) – REGGIO CALABRIA, 31 LUG – Sono stati identificati,
grazie ad alcune immagini dell’impianto di videosorveglianza, i
presunti autori di un furto consumato, in pieno lockdown, nella
notte del 15 aprile scorso ai danni delle casse di un
supermercato di Reggio Calabria. Si tratta di due cittadini
stranieri, Florin Toader, di 30 anni, romeno di origine, e
Traian Grancea, di 26, di origine polacca, arrestati dalla
Polizia di Stato di con l’accusa di furto.
L’arresto è stato fatto in esecuzione di un’ordinanza di
custodia cautelare in carcere emessa dal Gip del Tribunale di
Reggio su richiesta della Procura. L’indagine, avviata dalla
Squadra Mobile, sotto le direttive della Procura reggina e in
sinergia con il primo intervento delle Volanti della Questura,
ha consentito agli investigatori di acquisire il DVR del sistema
di video sorveglianza dell’esercizio commerciale.
L’analisi delle immagini registrate ha fornito elementi
chiari per ricostruire la dinamica del furto. I due, da quanto
emerso, dopo essere entrati da una finestra dell’esercizio
commerciale, forzando l’ingresso, si sono appropriati delle
casse dei registratori in cui erano contenuti circa 3.300 euro,
diverse bottiglie di liquori e altra merce dagli scaffali. Nel
corso di perquisizioni ad uno dei due arrestati sono stati anche
sequestrati gli indumenti indossati durante il furto. (ANSA).

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi