Furti ed estorsioni, sgominata banda nel Vibonese

(ANSA) – VIBO VALENTIA, 28 APR – Un gruppo criminale composto
da sette persone e specializzato in furti ed estorsioni
attraverso il metodo del «cavallo di ritorno», è stato sgominato
dai carabinieri della Compagnia di Vibo Valentia nell’ambito
dell’operazione denominata «Trailer fee» coordinata dall
Procuratore Camillo Falvo. Le ordinanze di custodia cautelare
sono state emesse, a vario titolo, dal Gip del tribunale di Vibo
Valentia su richiesta della Procura per i reati di estorsione
consumata e tentata ricettazione, detenzione illegale e porto
abusivo di arma da fuoco.
La banda
Le indagini che hanno portato allo smantellamento della banda,
che operava tra il vibonese e la Piana di Gioia Tauro, sono
partite dalla denuncia del furto di un rimorchio di
autoarticolato, avvenuto nel maggio 2020 a Mileto. La vittima
del furto ha avuto un ruolo attivo fornendo aperta
collaborazione e consentendo agli investigatori una rapida ed
efficace attività di riscontro che ha portato
all’identificazione di tutti i responsabili.
L’operazione denominata è scattata nella notte e ha visto
impegnati oltre 50 militari dell’Arma che hanno dato esecuzione
al provvedimento cautelare. Effettuate anche numerose
perquisizioni finalizzate alla ricerca di ulteriore materiale
probatorio..
I dettagli dell’operazione saranno illustrati dal Procuratore
Falvo nel corso di una conferenza che si terrà alle 10:30 nella
sede del Comando Provinciale dei Carabinieri di Vibo Valentia.
(ANSA).

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi