Forestazione: Gallo, “senza fondi statali settore al collasso”

(ANSA) – CATANZARO, 30 DIC – «Se in tempi brevi non si
giungerà, da parte di Governo e Parlamento, al ripristino
dell’originaria dotazione finanziaria, la Forestazione calabrese
potrebbe collassare». L’allarme arriva dall’assessore regionale
alla Forestazione, Gianluca Gallo.
Al centro della scena, le risorse statali destinate al
comparto forestale calabrese: pari a più di 135 milioni, nel
dicembre 2019 erano state ridotte a 90. «Negli ultimi 12 mesi –
ricorda Gallo –
abbiamo dovuto fare i salti mortali per mantenere inalterati i
livelli occupazionali senza intaccare i diritti dei lavoratori.
Alla fine forse ci riusciremo, ma se questo avverrà sarà grazie
al contributo che, in termini di economia di spesa, arriva dai
lunghi periodi di cassa integrazione indotti dall’emergenza
sanitaria. Per il prossimo anno, però, è concreto il pericolo di
non farcela. Per questo da mesi sollecitiamo il Governo a
ritornare sui suoi passi. Ma a Roma sembrano aver deciso di
imboccare altre strade, ignorando finanche gli appelli lanciati
a più riprese dalle organizzazioni di categoria di Cgil, Cisl e
Uil».
«In sede di discussione alla Camera della Legge di Bilancio
2021 – prosegue la nota dell’assessore Gallo -, la commissione
Bilancio, nella seduta del 16 dicembre, ha difatti disposto, su
richiesta del relatore di maggioranza e con il parere conforme
del Governo, l’accantonamento dell’emendamento teso a restituire
alla Calabria le risorse oggetto di taglio, presentato dai
parlamentari Roberto Occhiuto, Francesco Cannizzaro, Sergio
Torromino, Maria Tripodi e Felice D’Ettore. L’approvazione della
legge da parte della Camera, pur in attesa del passaggio al
Senato, pare chiudere ad ogni eventuale modifica in senso
favorevole alle istanze provenienti dalla Calabria, specie dopo
la decisone di richiedere il voto di fiducia».
L’unica speranza – sottolinea ancora Gallo – è riposta
nell’ordine del giorno che ha avuto come primo firmatario il
deputato Cannizzaro, che impegna il Governo a riportare a 130
milioni l’importo delle risorse trasferite alla Regione per la
Forestazione. Un passo necessario, senza il quale si rischia il
default occupazionale ed ambientale. Mi rifiuto di pensare che
il peggiore degli scenari possa realizzarsi. Ringrazio quanti,
tra le fila della deputazione parlamentare calabrese, sono
impegnati in questa battaglia e confido che il Governo, come del
resto richiesto non più tardi di un mese fa anche dal ministro
all’Agricoltura Teresa Bellanova, possa comprendere la
delicatezza della questione e adoperarsi per evitare il tracollo
del settore». (ANSA).

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi