Donna uccisa in Calabria, marito le contestava tradimenti

(ANSA) – CATANZARO, 02 LUG – Avrebbe contestato alla moglie
presunte relazioni extraconiugali Luigi Carlino, l’ex falegname
pensionato 73enne fermato dai carabinieri con l’accusa di avere
ucciso a coltellate la moglie, Domenica «Mimma» Caligiuri, di
71, ex insegnante anche lei in pensione. Sarebbe stata questa
una delle cause scatenanti dei frequenti litigi tra marito e
moglie al culmine dell’ultimo dei quali, giovedì scorso, Carlino
ha assassinato la moglie con una serie di coltellate una delle
quali l’ha raggiunta al collo provocandone la morte istantanea.
L’ex falegname, dopo avere ucciso la moglie, ne ha adagiato il
cadavere sul letto matrimoniale ed ha tenuto nascosto per due
giorni quanto era accaduto.
Dopo che sono intervenuti stamattina, sulla base delle
segnalazioni ricevute dai parenti della donna, che non avevano
notizie di lei proprio da giovedì scorso, il cadavere della
donna è stato trovato dai carabinieri. Il ritrovamento ha fatto
scattare immediatamente le ricerche del marito, che è stato
individuato in un bar vicino casa e condotto in caserma.
Carlino, dopo le dichiarazioni spontanee fatte ai carabinieri
in cui ha fatto parziali ammissioni circa le sue responsabilità
nell’omicidio, si è avvalso della facoltà di non rispondere
davanti al pm di turno della Procura della Repubblica di
Castrovillari, in presenza del suo legale di fiducia.
Il pensionato é stato posto in stato di fermo con l’accusa di
omicidio volontario aggravato. (ANSA).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi