D’Agostino: “In Calabria fare squadra, centrale Tropea capitale cultura 2021”

“C’è bisogno di fare squadra. Tutti assieme: operatori, istituzioni e politica. La Calabria ha bisogno di condividere una strategia comune per il turismo”. Lo afferma, intervistato dal Corriere della Calabria, Fabrizio D’Agostino, presidente di Federalberghi Calabria. D’Agostino segnala che “qualcosa è stato già fatto, soprattutto per attrarre turisti dall’estero, e gli ultimi dati indicano un incremento di prenotazione per l’estate prossima, più 20 per cento, soprattutto su Tropea”. A questo proposito, D’Agostino considera “fondamentale la candidatura di Tropea come capitale italiana della Cultura per il 2021”, perché “se vince Tropea vince la Calabria”, ma è anche vero, aggiunge, che “la Calabria è piena di località che attendono di essere valorizzate come meritano”.
Per il presidente regionale di Federalberghi, è necessario “fare sistema, lanciare bene il prodotto Calabria” ma anche “incrementare il numero dei porti turistici, migliorare i collegamenti per raggiungere rapidamente le località turistiche della nostra regione, qualificare i servizi dedicati al turismo”. Nel settore turistico, aggiunge D’Agostino, “la Regione ha commesso un errore strategico, ha puntato molto nel costruire nuovi alberghi e altre strutture ricettive, mentre noi abbiamo la necessità di rendere i posti letto già esistenti e le nostre strutture più belle secondo quei parametri e quegli standard europei”. D’Agostino, infine, conclude affermando che la neo governatrice Jole Santelli “ci ha promesso l’istituzione dell’assessorato al Turismo, che nonostante riguardi un settore strategico per la Calabria, manca da ben 13 anni”.
(Lro/Adnkronos)

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi