Covid: Romeo nuovo consulente della Giunta regionale

(ANSA) – CATANZARO, 09 NOV – «Un super esperto per affrontare
la pandemia da Covid-19 in Calabria. Il direttore di Cardiologia
del Policlinico universitario Tor Vergata di Roma, Francesco
Romeo, è il nuovo consulente della Giunta regionale con il
compito di dare supporto specialistico nelle attività di
competenza dell’ente e di verificare «l’effettiva adozione, da
parte dei soggetti competenti, di tutte le misure necessarie per
fronteggiare la diffusione del Coronavirus ed evitare gravi
pregiudizi alla salute pubblica». Ne dà notizia un comunicato
dell’ufficio stampa della Giunta regionale.
«Romeo, calabrese originario di Fiumara di Muro, – si
aggiunge nella nota – svolgerà la sua attività a titolo
gratuito. La sua nomina è stata ufficializzata tramite un
decreto firmato oggi dal presidente della Giunta regionale, Nino
Spirlì, che – in considerazione dell’emergenza sanitaria per la
quale, a partire dal 6 novembre scorso, la Calabria è stata
individuata come zona rossa – ha ritenuto di dotare l’esecutivo
‘di una consulenza di altro profilo professionalè. Romeo, lo
scorso 16 marzo, era stato scelto dal compianto presidente della
Calabria, Jole Santelli, quale membro della task force a
supporto dell’unità di crisi regionale contro l’emergenza
covid-19».
Nel comunicato viene anche fornita una biografia del
professore Romeo. Nato il 18 agosto 1950, Romeo si laurea nel
1974 in Medicina e Chirurgia all’Università di Roma «La
Sapienza» e, tre anni più tardi, si specializza in Cardiologia.
Nel 1987 vince il concorso di professore associato di
Cardiologia. Un anno dopo, è vincitore di idoneità nazionale a
primario di Cardiologia. Nel 1999 viene chiamato dalla facoltà
di Medicina e Chirurgia di Roma «Tor Vergata» come professore
associato di Cardiologia. Nel 2001 è professore ordinario di
Cardiologia. Dal novembre dello stesso anno è direttore della
Scuola di specializzazione di Cardiologia presso la facoltà di
“Tor Vergata». Dal 2011 al 2013 è presidente della Federazione
italiana di Cardiologia. Già componente del Consiglio superiore
di sanità, nel 2013 viene insignito dal presidente della
Repubblica con la Medaglia d’oro al merito della sanità
pubblica.
È autore di numerose pubblicazioni su riviste nazionali e
internazionali. (ANSA).

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi