Cosenza battuto anche dalla Salernitana ma Braglia resta in sella

Sconfitta subita in rimonta e situazione di classifica che diventa sempre più precaria per il Cosenza dopo la trasferta all’Arechi contro la.Salernitana. La squadra di Ventura ribalta il risultato dopo l’iniziale vantaggio dei lupi con Asencio e vola nelle zone alte della classifica mentre quella di Braglia continua ad annaspare in posizioni per nulla rassicuranti. I tifosi insorgono ed ora sotto attacco c’è anche Piero Braglia, finora immune da critiche. Dopo un lungo summit tra le parti, la società decide comunque di non stravolgere nulla, di dare ancora fiducia al tecnico toscano e di continuare con Braglia, nonostante scelte poco condivisibili operate proprio nella sfida di sabato pomeriggio.
Quella di schierare dal primo minuto infatti Trovato nel centrocampo a 3 completato da Bruccini e Broh, non paga: Braglia lo sostituisce in avvio di ripresa con Monaco ma ormai la Salernitana ha già ribaltato il risultato. Dopo il gol di Asencio, primo gol in rossoblù alla prima presenza da titolare per il neo arrivato in casa Cosenza, che stacca di testa e mette alle spalle di Micai una punizione dalla trequarti, la reazione dei padroni di casa taglia le gambe ai lupi. La difesa cosentina argina come può su Djuric e Gondo ma si fa trovare impreparato su Lombardi. La sua conclusione centrale passa sotto il corpo di Perina, assolutamente non impeccabile.  Quindi dopo il giallo del rigore prima assegnato e poi negato al Cosenza, il fallo di mano in area campana è in realtà di Asencio, la rimonta della squadra di Ventura si completa con la rete di  Akpa Akpro, sinistro angolato del mediano ivoriano, dopo un triangolo con Gondo e palla che si infila a fil di palo. Nella ripresa, apportate le giuste correzioni il Cosenza soffre poco o niente e in almeno 3 occasioni ha la balla buona per pareggiare i conti Con Asencio che non riesce ad imbeccare Riviere, con capitan Corsi che rientra sul sinistro e conclude trovando una serie di rimpalli e con Riviere che quasi allo scadere non inquadra lo specchio da ottima posizione.
Il gol non arriva, il Cosenza perde ma Braglia resta in sella, almeno per il momento.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi