Coronavirus: Docente università di Reggio Calabria positivo, chiuse le aule didattiche

Un docente della Facoltà di Agraria dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria è risultato positino al Coronavirus. Il docente universitario è siciliano, si trova ricoverato a Catania e non frequenta le sedi reggine dell’Ateneo dal 19 febbraio, per questo motivo non è conteggiato tra i casi di coronavirus calabresi, ma ovviamente è tra quelli siciliani. E le aule didattiche saranno chiuse da domani all’8 marzo nell’Università ‘Mediterraneà di Reggio Calabria a causa della disinfestazione per «misure precauzionali e di contenimento del rischio di contagio da Coronavirus». A disporlo, con un proprio decreto, è stato il Rettore dell’ateneo reggino, Marcello Zimbone. Inoltre, il Rettore ha disposto che le programmate sedute di laurea sempre da domani e fino al prossimo 19 marzo, saranno effettuate soltanto con la presenza in aula degli studenti, mentre i parenti e gli ospiti potranno seguire le cerimonie dall’esterno della cittadella universitaria per mezzo di canali telematici predisposti.  «Nella consapevolezza di condizionare il momento di gioia legato al raggiungimento dell’ambito traguardo – è scritto in un comunicato dell’Università ‘Mediterraneà – tale misura, già preannunciata e poi meditata e maturata con la giusta attenzione e con grande dispiacere, si rende purtroppo necessaria per la tutela della salute».

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi