CORONAVIRUS: BRAY (TRECCANI), ‘SI ATTIVI UN MES PER LA CULTURA’

Roma, 24 apr. (Adnkronos) – E’ necessario attivare un “Mes salva cultura”. E’ la richiesta che arriva da Massimo Bray, direttore generale dell’Istituto dell’Enciclopedia Italiana, ed ex ministro
della Cultura, per sostenere il settore della cultura e dello spettacolo in questo momento di crisi dovuta all’emergenza coronavirus.
”Perché il nostro Paese riparta – spiega Bray – ci vogliono investimenti importanti per la cultura, per tutti i settori e soprattutto per tutti i professionisti delle differenti filiere. In una prima fase occorre individuare le risorse necessarie ad affrontare i problemi gravissimi di sopravvivenza che si stanno creando ed evitare la chiusura di luoghi e attività culturali di straordinario valore. Subito dopo suggerirei di aprire dei tavoli mirati, con le singole componenti del mondo culturale, ricevendo da ognuna di loro dei piani di intervento necessari per far ripartire le attività. Ma
come si trovano le risorse? Innanzitutto, defiscalizzando gli investimenti in tutto il settore culturale, anche solo per sei mesi, sino a dicembre, per consentire il rilancio del sistema. Allargare
l’utilizzo dell’art bonus”.
“E ancora: è aperto un tavolo fondamentale in Europa – dice Bray – per studiare gli strumenti più adatti a fronteggiare la crisi, fra cui l’attivazione di una linea del Mes dedicata interamente agli
investimenti in sanità. Perché non può essere una richiesta forte del governo italiano la creazione di un fondo destinato alla cultura per tutti i paesi dell’Unione? In nessun altro paese, come in Italia, la cultura è così essenziale per esistere, per ricreare quel senso di comunità di cui abbiamo tutti bisogno in un momento così difficile; se muore la cultura, muore realmente il nostro Paese. Un Mes salva salute e un Mes salva cultura”, conclude Bray.
(Clt/Adnkronos)

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi