Consiglio regionale, da lunedì riprendono normali attività

(ANSA) – REGGIO CALABRIA, 22 AGO – Da lunedì prossimo, 24
agosto, riprenderanno in tutta sicurezza le normali attività
istituzionali e amministrative del Consiglio Regionale nella
sede di Palazzo Campanella. Ne ha dato notizia il presidente
dell’Assemblea, Domenico Tallini, che ha parlato di un «piccolo
miracolo di efficienza amministrativa che ha consentito di
riaprire a tempo di record la Casa dei Calabresi». Ne dà notizia
un comunicato dell’ufficio stampa del Consiglio regionale.
A soli 24 giorni dal drammatico crollo del tetto
dell’Auditorium «Calipari», che aveva imposto il fermo di tutte
le attività a titolo precauzionale, si è riusciti a verificare
le condizioni di assoluta sicurezza dei corpi A1, A2, A3, B1 e
B2 che sono nettamente separati dall’Auditorium.
«Il crollo – ha precisato il presidente Tallini –
fortunatamente non ha interessato le strutture portanti e
murarie degli altri corpi di fabbrica, così come è stato
accertato dai minuziosi sopralluoghi e verifiche effettuati in
questi giorni a cura dell’ufficio tecnico del Consiglio
Regionale».
Ovviamente, restano confermati i divieti assoluti di accesso
agli spazi perimetrati dalle Autorità competenti, tanto nella
zona dell’Auditorium, tanto nel piano seminterrato dei corpi B1
e B2.
Sempre da lunedì 24 agosto sarà nuovamente operativo il sistema
informatico e in particolare il registro di protocollo che era
stato messo fuori uso dalle infiltrazioni di acqua piovana.
Il servizio mensa sarà invece riattivato a partire da lunedì 31
agosto. Restano ferme ovviamente anche le prescrizioni imposte
dall’emergenza Coronavirus.
Le disposizioni operative relative ai lavori urgenti
effettuati e quelli relativi alla ripresa delle attività sono
state coordinate dal Direttore Generale di Palazzo Campanella.
avvocato Maria Stefania Lauria.Il presidente Tallini ha voluto
ringraziare il personale del Consiglio Regionale che si è
prodigato per il ritorno alla normalità e le imprese che sono
state impegnate in questa delicata operazione, la Vierredil
Costruzioni e la Ecotec Sistemi di Telecomunicazioni.
«Si tratta di un segnale molto significativo – ha
sottolineato il presidente Tallini – che consente intanto la
ripresa della normale attività istituzionale del Consiglio e nel
contempo di rimettere in moto la macchina burocratica dell’Ente.
Si pensi che anche gli stipendi dei dipendenti avrebbero potuto
registrare dei ritardi nell’erogazione. E’ un passo
fondamentale, ma non l’unico. La nostra precisa volontà è quella
di ripristinare l’Auditorium «Calipari» che resta una struttura
fondamentale per la città di Reggio Calabria e dell’intera
Regione. Siamo molto fiduciosi sull’andamento dell’inchiesta
condotta dalla Procura reggina che certamente porterà
all’individuazione delle cause ed alle eventuali responsabilità
del disastro. Finché il «Calipari» non sarà ricostruito e finché
le responsabilità di un crollo che poteva provocare una strage
non saranno state accertate, resterà aperta una ferita». (ANSA).

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi