Commissione semplificazione delle leggi regionali: “Santelli esclude Consiglio regionale”

(ANSA) – CATANZARO, 27 AGO – «È inaccettabile la scelta di
Jole Santelli di nominare una commissione per la semplificazione
delle leggi regionali. Questa è la riprova che la presidente
della Calabria punta ad escludere il Consiglio regionale, magari
ritenendolo superfluo ed inutile». Lo afferma, in una nota, il
deputato M5S Paolo Parentela.
«Questa commissione di giuristi -aggiunge Parentela – avrebbe
il compito di individuare e proporre alla giunta regionale le
leggi da eliminare o semplificare. Giusto semplificare, ma non
può essere questo il metodo né il mezzo. Chi sarebbero questi
giuristi ed esperti? In base a quali criteri verranno nominati?
Perché invadere il campo del Consiglio regionale? La presidente
Santelli risponda».
«A Domenico Tallini chiedo – conclude il deputato M5s – di
chiarire se e come voglia difendere le prerogative del Consiglio
regionale che presiede». (ANSA).

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi