Chiesti 6 anni e 5 mesi di carcere per l’ex giudice Petrini

Catanzaro, 29 ott. (Adnkronos) – Il sostituto procuratore della Dda di Salerno, Luca Masini, ha chiesto la condanna a 6 anni, 5 mesi e 10 giorni per l’ex giudice della Corte d’Appello di Catanzaro, Marco Petrini, accusato di corruzione in atti giudiziari nell’ambito dell’inchiesta “Genesi”, il cui processo si sta celebrando con rito abbreviato. Contestualmente la Dda ha chiesto una condanna a 5 anni 9 mesi e 10 giorni per Emilio Santoro, ex dipendente del’Asp provinciale di Cosenza ritenuto l’anello di collegamento fra Petrini e i suoi corruttori, e a di 2 anni, 9 mesi e 10 giorni per l’avvocato Francesco Saraco, accusato di un tentativo di corruzione con denaro e regali vari.
A tutti il magistrato ha concesso le attenuanti generiche sia perché si tratta di incensurati, sia per aver ammesso i fatti contestati. Per Petrini la Dda ha anche chiesto l’interdizione perpetua dai pubblici uffici e l’incapacità di contrattare con la pubblica amministrazione per 5 anni.
(Lro/Adnkronos)

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi