Catanzaro: Rinviata al 28 l’apertura delle scuole

(ANSA) – CATANZARO, 23 SET – Il sindaco di Catanzaro, Sergio
Abramo, ha deciso di posticipare a lunedì 28 settembre, con
un’ordinanza contingibile ed urgente, l’avvio delle attività
didattiche per l’anno 2020/2021, previsto per domani 24
settembre.
La decisione del primo cittadino riguarda gli Istituti
comprensivi statali della città e la sede staccata dell’Istituto
tecnico commerciale Grimaldi Pacioli, nel quartiere Lido.
«Dato atto che in tutti gli Istituti Scolastici sedi di
seggio elettorale – si legge nell’ordinanza – in occasione delle
consultazioni referendarie, è stata predisposta ed eseguita
regolare pulizia e sanificazione si è tenuto conto delle
concrete difficoltà manifestate dai dirigenti degli Istituti
comprensivi nel portare a termine le operazioni necessarie e
propedeutiche all’avvio delle attività didattiche, con
particolare riferimento anche al corretto posizionamento degli
arredi e della segnaletica anticovid».
La decisione del sindaco Abramo arriva dopo le note trasmesse
al Comune a firma dei dirigenti di molti istituti comprensivi
della città con cui era stato stato chiesto di posticipare
l’apertura dell’anno scolastico. (ANSA).
(ANSA) – CATANZARO, 23 SET – Il sindaco di Catanzaro, Sergio
Abramo, ha deciso di posticipare a lunedì 28 settembre, con
un’ordinanza contingibile ed urgente, l’avvio delle attività
didattiche per l’anno 2020/2021, previsto per domani 24
settembre.
La decisione del primo cittadino riguarda gli Istituti
comprensivi statali della città e la sede staccata dell’Istituto
tecnico commerciale Grimaldi Pacioli, nel quartiere Lido.
«Dato atto che in tutti gli Istituti Scolastici sedi di
seggio elettorale – si legge nell’ordinanza – in occasione delle
consultazioni referendarie, è stata predisposta ed eseguita
regolare pulizia e sanificazione si è tenuto conto delle
concrete difficoltà manifestate dai dirigenti degli Istituti
comprensivi nel portare a termine le operazioni necessarie e
propedeutiche all’avvio delle attività didattiche, con
particolare riferimento anche al corretto posizionamento degli
arredi e della segnaletica anticovid».
La decisione del sindaco Abramo arriva dopo le note trasmesse
al Comune a firma dei dirigenti di molti istituti comprensivi
della città con cui era stato stato chiesto di posticipare
l’apertura dell’anno scolastico. (ANSA).

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi