Catanzaro: Medico assenteista indagato per abuso d’ufficio

La procura di Catanzaro ha iscritto nel registro degli indagati un medico specialista dell’ospedale “Pugliese-Ciaccio” del capoluogo calabrese accusato di aver percepito l’intero stipendio pur assentandosi ingiustificatamente per 47 settimane in 3 anni senza mai recuperare le ore perse. I finanzieri del Nucleo di polizia economico-finanziaria, in ragione di ciò, hanno sequestrato al medico dirigente, indagato per abuso d’ufficio e per le assenze non giustificate, poco più di 70mila euro.
I fatti, come scrive il Corriere della Calabria, risalgono al periodo 2014-2016, quando l’indagato ricopriva l’incarico di direttore di struttura semplice del nosocomio. Nello specifico, lo specialista si sarebbe sempre presentato regolarmente in servizio, ma restando sul luogo di lavoro meno ore di quanto previsto dal contratto. Nel corso degli anni 2014-2016, giorno dopo giorno, il medico avrebbe accumulato 1.804 ore di assenze ingiustificate, pari a poco più di 47 settimane lavorative.
(Lro/Adnkronos)

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi