Catanzaro eliminato dalla Coppa, al Ceravolo passa il Catania

Passa il Catania con il minimo scarto grazie al gol nella ripresa messo a segno in mischia da Biagianti, un gol che per il Catanzaro comporta l’addio alla Coppa Italia di serie C, competizione alla quale si puntava senza mezzi termini per provare a risollevare le sorti di una stagione che non sta rispettando le aspettative.
I giallorossi si fermano contro un Catania non al top tra defezioni e problemi societari, contro una squadra non inarrestabile e questo lascia ancora di più l’amaro in bocca a quei tifosi, poco più di mille i presenti al Ceravolo, che avevano sfidato la nebbia per sostenere la propria squadra.
Vittoria ineccepibile per l’11 di Lucarelli, messo sotto per i primi 20 minuti di sterile possesso palla giallorosso, ma venuto fuori alla distanza e capace di arginare al meglio un Catanzaro che Grassadonia decide di far tornare al 3-5-2 e davvero povero di idee.
Di Gennaro chiude su Curiale lanciato a rete e devia impercettibilmente la punizione calciata da Mazzarani mentre Martinez, schierato al posto dell’ex di turno Furlan, non viene mai chiamato in causa nel primo tempo e l’unico pericolo per la sua porta è questo gol annullato a Kanoute per una spinta in area di Riggio.
Nella ripresa Lucarelli si gioca la carta Biagianti schierato al posto di Dall’Oglio. Una mossa che da i suoi frutti quando al 76′ sugli sviluppi di una punizione laterale calciata da Sarno si apre una mischia in area di rigore finalizzata al meglio proprio dal capitano etneo che trova il varco giusto tra le tante maglie e gambe avversarie.
Il Catanzaro finalmente si desta dal suo letargo e per la prima volta chiama in causa Martinez al 78′ con questa punizione velenosa di Giannone, Giannone che ci riprova qualche minuto più tardi trovando ancora sulla sua strada l’estremo difensore siciliano.
Troppo poco, davvero troppo poco, per provare ad avere la meglio sul Catania, seppure in difficoltà. I fischi di un Ceravolo tristemente vuoto suggellano l’ennesima prova incolore del Catanzarom fuori dalla Coppa oltre che dalla lotta per le posizioni di vertice.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi