Catanzaro: Controlli a tappeto dei carabinieri, 8 persone denunciate

Nel lungo weekend di Ferragosto i carabinieri di Catanzaro, nel corso dei controlli effettuati soprattutto sul lungomare del capoluogo calabrese, hanno denunciato 8 persone. Gli oltre 30 militari impegnati, infatti, hanno individuato tre persone alla guida della propria auto in stato di alterazione provocata dall’assunzione di alcolici o di stupefacenti, e di conseguenza hanno provveduto al ritiro della patente e al deferimento all’autorità giudiziaria.
Inoltre, i controlli su strada hanno permesso ai carabinieri di individuare due persone che, nonostante fossero destinatarie di un provvedimento di divieto di ritorno nel Comune di Catanzaro, si erano fermate sul litorale del capoluogo calabrese. Altre due persone, poi, già note alle forze dell’ordine, sono state denunciate perché nella loro auto avevano arnesi atti allo scasso, vale a dire cacciaviti e tenaglie. Deferita all’autorità giudiziaria, infine, un soggetto che, trovato privo di documenti, ha fornito false generalità. I controlli dei militari hanno anche permesso di scovare cinque persone, segnalate alla prefettura, in possesso di marijuana, cocaina ed eroina. I carabinieri, poi, in collaborazione coi colleghi della sezione Tutela Lavoro – Nucleo Ispettorato per il lavoro di Catanzaro, hanno sottoposto a controllo alcuni locali e lidi del capoluogo.
In due locali i militari hanno riscontrato la presenza di due lavoratori in nero, comminando sanzioni per 14mila euro, mentre l’attività di un chiosco è stata sospesa per la presenza di due impiegati in nero. Inoltre: i carabinieri di Soverato (Cz) hanno deferito due persone per furto aggravato e violazioni di sigilli per essersi introdotti all’interno di un locale commerciale sottoposto a sequestro dall’autorità giudiziaria asportando l’arredamento; i colleghi di Sellia Marina, nel corso di controlli presso ristoranti e attività balneari, hanno accertato la presenza di 4 lavoratori in nero, comminando sanzioni per 16mila euro, e di lavoratori privi di dispositivi di sicurezza anti-Covid, con la conseguente multa di 400 euro.
(Lro/Adnkronos)

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi