Catanzaro battuto e superato in classifica dal Teramo. Decide Bombagi

Nonostante un mercato di tutto rispetto con gli ingaggi nell’ordine di Atanasov, Corapi, Contessa, Tulli e Di Piazza, sul campo i risultati continuano a non arrivare. Nel recupero del 20° turno in casa del Teramo arriva anzi la seconda sconfitta consecutiva per il Catanzaro che perde anche Di Gennaro per infortunio (da valutare nei prossimi giorni i tempi di recupero del portiere giallorosso dopo lo scontro di gioco con Bombagi e Casoli dopo mezz’ora di gioco che ne comporta la sostituzione con Mittica). Una gara che la squadra di Grassadonia interpreta non con la fame necessaria, non con il piglio della grande squadra, ma con timore ed eccessiva precauzione. Una rosa valida come quella del Teramo non può chiedere di meglio e grazie ad una gara generosa centra l’obiettivo vittoria che vale anche il sorpasso in classifica ai danni dei giallorossi. Primo tempo interamente di marca abruzzese, con Catanzaro capace di affacciarsi solo di rado dalle parti di Tomei ma con scarse idee. I ragazzi di Tedino dopo la traversa centrata da Bombagi trovano il vantaggio in chiusura di frazione con Bombagi, imbeccato in verticale dall’ex di turno Ilari.

Forte del vantaggio il Teramo addormenta la gara nella ripresa imbrigliando il gioco, a dire il vero, poco incisivo delle aquile. Grassadonia prova a gettare in campo forze fresche concedendo l’esordio in giallorosso a Tulli e Contessa ma l’inerzia della gara è segnata e a parte un rigore in movimento fallito da Casoli che calcia tra le braccia di Tomei un cross dalla sinistra dopo il velo di Fischnaller non producono altro in avanti rischiando piuttosto di subito il 2-0. Magnaghi lanciato in area da Costa Fereira viene chiuso in angolo da Mittica.
Nuovo disco rosso per le aquile che continuano a perdere terreno in chiave play-off. 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi