Cannizzaro e Orsomarso,verso iter risolutivo su tirocinanti

(ANSA) – CATANZARO, 30 APR – «Ringraziamo il ministro
Brunetta per aver accolto con prontezza e sollecitudine la
nostra richiesta dell’avvio di un iter volto a trovare una
soluzione definitiva per i lavoratori ‘tirocinantì in Calabria.
L’incontro tecnico avvenuto nei giorni scorsi a Roma, presso il
Dipartimento della Funzione pubblica, promosso dalla Regione e
dai deputati calabresi di Forza Italia, al quale hanno preso
parte alcune delle amministrazioni statali presso le quali i
tirocinanti prestano la loro attività, segna un importante punto
di svolta». Lo affermano, in una nota congiunta, il deputato di
Forza Italia, Francesco Cannizzaro, responsabile nazionale Sud e
l’assessore al Lavoro, sviluppo economico e turismo della
Regione Fausto Orsomarso (FdI).
«L’incontro, finalizzato a condividere i corretti elementi
di conoscenza della vicenda – proseguono Cannizzaro e Orsomarso
– in particolare riguardo le amministrazioni coinvolte, i
servizi espletati, i dati anagrafici e la dislocazione
territoriale, proseguirà la prossima settimana con la
partecipazione di tutte le amministrazioni interessate. In prima
linea la Regione Calabria. Fondamentale, inoltre, sarà anche il
Ministero del Lavoro con il Ministro Orlando del Pd, a
testimonianza del fatto che questa battaglia non ha e come già
detto in piazza non può avere un preciso colore politico ma
patrimonio di tutti e nell’interesse esclusivo dei lavoratori.
Monitoreremo e continueremo a sostenere il percorso intrapreso
auspicando che si possa addivenire a una soluzione definitiva
per i lavoratori. Insomma, stiamo dando corpo e sostanza alle
istanze che provengono da una parte indispensabile della
pubblica amministrazione della Calabria, ponendo anche molta
attenzione alle numerose situazioni critiche che necessitano di
una soluzione particolare».
«La stretta sinergia tra governo, parlamentari e
amministrazioni locali – concludono Cannizzaro e Orsomarso –
rappresenta il vero valore aggiunto, a fronte di una attenzione
sempre viva nei confronti del Sud. La ripartenza del Paese passa
dalla ‘normalizzazionè e dallo sviluppo del Mezzogiorno».
(ANSA).

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi