Calano di un terzo le rapine ai danni delle banche in Calabria

(ANSA) – CATANZARO, 02 DIC – Calano di un terzo le rapine ai
danni delle banche in Calabria. Nei primi nove mesi del 2020,
infatti, sono stati 2 i colpi allo sportello effettuati nella
regione contro i 3 dello stesso periodo del 2019, con un calo
del 33,3% . A certificarlo sono i dati di Ossif, il Centro di
ricerca Abi in materia di sicurezza, dai quali risulta anche un
calo del fenomeno a livello nazionale: complessivamente,
infatti, le rapine allo sportello sono passate da 211 nei primi
nove mesi del 2019 a 92 del 2020 (-56,4%).
Due i «colpi» realizzati in altrettanti sportelli di
istituti bancari nella regione da gennaio a settembre, entrambi
messi a segno in provincia di Cosenza. Nel Reggino dove nello
stesso periodo del 2019 si era registrata una sola rapina allo
sportello, nel 2020 non se ne sono verificate. Nessun episodio
invece nelle province di Catanzaro, Crotone e Vibo.
Dai dati illustrati dal centro di ricerca Ossif emerge
anche che, nei primi tre trimestri del 2020, scende il
cosiddetto indice di rischio – cioè il numero di rapine ogni 100
sportelli – che è passato da 1,1 a 0,5 a livello nazionale e da
1 a 0,7 in Calabria.
L’indagine Ossif è stata presentata oggi al convegno Banche
e Sicurezza 2020, la due giorni di lavoro sui temi chiave della
sicurezza in banca. (ANSA).

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi