Calabria: de Magistris, escludo un dialogo con il Pd

(ANSA) – COSENZA, 11 GIU – «Escludo un dialogo con il Pd. Le
condizioni sono chiare: dialogo con chi vuole costruire una
coalizione civica e popolare, senza simboli di partito». Lo ha
detto il candidato alla presidenza della Regione Calabria Luigi
de Magistris a Cosenza durante un incontro elettorale.
«Il momento è nostro. Ai calabresi – ha aggiunto – non chiedo
l’identità politica, ma la rottura con il passato e con chi ha
tradito. Le cose possono cambiare e si può fare anche senza il
sostegno dei partiti e lo dimostra quello che sono riuscito a
fare a Napoli. Utilizzatemi, sono al vostro servizio. Io sono
incorruttibile e dietro di me ho solo voi se lo volete. A Roma
non interessa nulla della Calabria, quindi dobbiamo riprenderci
noi i nostri diritti».
«Quando vanno a Roma – ha detto de Magistris riferendosi ai 5
Stelle – non capiscono più niente. Lo dimostra quello che fanno:
dicevano mai con la Lega e sono andati con la Lega, mai con il
Pd e sono andati con il Pd; dicevano mai con Berlusconi perché
era la mafia. Allora dico al mio amico Roberto Fico e al M5S, se
ancora esiste, delle due l’una: o erano balle quando dicevate
che Berlusconi era un mafioso o vi siete messi con la mafia. Di
qua non si esce. Noi abbiamo quattro mesi davanti, insieme
convinciamo le persone che siamo credibili, che possiamo
cambiare il futuro di questa terra. Mobilitiamoci perché se i
cittadini liberi si uniscono il sistema ha paura». (ANSA).

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi