Bufera sul commissario ad acta per la sanità calabrese Cotticelli

CATANZARO (ITALPRESS) – E’ stato travolto dalla bufera il commissario ad acta per la sanità calabrese, generale Saverio Cotticelli. Se non si dimetterà spontaneamente già nelle prossime ore, sarà comunque rimosso dal Governo dopo le polemiche seguite alle dichiarazioni rilasciate ieri sera alla trasmissione di Rai3 “Titolo Quinto”. Cotticelli, in sostanza, incalzato dalle domande alla fine ha ammesso che spettava proprio a lui predisporre quel piano Covid per la Calabria che invece ancora non c’è. Dichiarazioni che hanno provocato una generale sollevazione di scudi in una regione che, proprio per le carenze sanitarie, è stata inserita nelle zone “rosse” nell’ultimo Dpcm, costretta dunque a un severo lockdown. Già nel corso di “Titolo Quinto”, il sindaco di Reggio Calabria, Giuseppe Falcomatà, ha chiesto le sue dimissioni: “Cotticelli si dimetta immediatamente. Stasera uno spettacolo indegno. Il commissario ha chiesto a un uscere quanti posti di terapia intensiva attivi ci fossero in Calabria. Assurdo. Si spiegano (anche) cosi tutte le omissioni di questi mesi”. (ITALPRESS) –

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi