Bronzi Riace,presentati eventi per i 50 anni da ritrovamento

(ANSA) – REGGIO CALABRIA, 14 APR – A maggio, ha anticipato
Princi, appena daranno la propria disponibilità i Ministri
coinvolti, una seconda conferenza stampa a Roma, e
successivamente a Milano. Articolato il programma di eventi, in
ambito locale, nazionale ed internazionale, con mostre,
rappresentazioni teatrali, animazione territoriale, promozione
di eventi culturali, scientifici e ludici, seminari
internazionali e attività di divulgazione storico culturale,
coinvolgimento delle scuole, viaggi di istruzione e
l’istituzione nelle Università italiane del «Bronzi Day school
and University». Tra gli eventi internazionali, il Gran Galà «I
Bronzi di Riace a Vienna», nell’Ambasciata italiana, nel mese di
settembre, e nel mese di dicembre, la rappresentazione
dell’opera lirica «Adriana Lecouvrer» di Francesco Cilea, nel
teatro cittadino a lui intitolato, con Maria Agresta e il tenore
Michele Fabiano.
Accanto agli eventi, le campagne di promozione e comunicazione a
livello nazionale ed internazionale: promozioni dei Bronzi nelle
grandi stazioni su video-wall, screen promozionali nei grandi
aeroporti, brandizzazione delle 21 tappe del Giro d’Italia, e
partecipazione al Salone del libro di Torino, nel mese di
maggio.
Un cambio di passo con il passato, con la volontà di andare
oltre le polemiche sulla poca accessibilità e fruibilità dei
Bronzi. «Che sono e restano inamovibili rispetto alla loro sede
del Museo – ha chiarito il Direttore Carmelo Malacrino – Una
apposita Commissione ha riconosciuto i Bronzi di Riace come beni
fragili e il nostro compito, ancor prima della promozione e
della valorizzazione, è quello della tutela per consegnare alle
prossime generazioni il nostro patrimonio culturale, ed in
questo caso, archeologico».
E sulla fruibilità del Museo, la Princi ha chiarito: «È un
problema oggettivo che è caratterizzato da una forte criticità
di cui siamo consapevoli. Ma c’è uno spiraglio – ha aggiunto –
L’abbattimento delle limitazioni sullo scalo è la priorità. È in
corso una positiva interlocuzione tra la Regione, la deputazione
calabrese ed Enac per superare le penalità presenti a Reggio
Calabria e si possa concretizzare l’utilizzo dei 25 mln
dell’emendamento Cannizzaro». (ANSA).

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi