Bronzi Riace: direttore Museo, potenti attrattori Calabria

(ANSA) – REGGIO CALABRIA, 20 FEB – «Si entra finalmente nel
vivo della programmazione per il cinquantesimo del ritrovamento
dei Bronzi di Riace, un evento che da tempo il Museo
archeologico nazionale di Reggio Calabria sta pianificando per
trasformare un anniversario in una eccezionale opportunità di
promozione e valorizzazione per tutto il territorio». Carmelo
Malacrino, direttore della struttura museale che ospita i
Bronzi, «plaude – è detto in un comunicato – al finanziamento di
tre milioni di euro della Regione Calabria, presieduta da
Roberto Occhiuto, anche su impulso della vicepresidente Giusi
Princi, alla quale è stato demandato il coordinamento delle
attività di valorizzazione e promozione delle manifestazioni per
celebrare l’anniversario della scoperta.
«Ringrazio il presidente Occhiuto e tutta la Giunta
regionale – afferma Malacrino – per questo investimento e per
avere creduto sulla valenza internazionale della ricorrenza.
Sono grato, in particolare, alla vicepresidente Princi, con la
quale in queste settimane si sono svolti proficui incontri. Il
Museo, per mettere insieme tutte le forze del territorio, già
l’anno scorso aveva istituito un apposito comitato, passato
negli ultimi mesi sotto il coordinamento della Città
metropolitana di Reggio Calabria, che molto sta facendo in
proposito. Adesso, con questo finanziamento, la Calabria potrà
rilanciare uno dei suoi più potenti attrattori a livello
internazionale. Ho già avuto occasione di avanzare qualche
proposta per promuovere l’immagine dei Bronzi e della Calabria
nelle città italiane ed europee. Per la nostra regione sarà
un’occasione irripetibile per valorizzare le bellezze del
territorio: dall’archeologia ai borghi, dalle tradizioni
artigianali alle peculiarità linguistiche, dal paesaggio
costiero e montano alle specialità eno-gastronomiche. Il tutto
nel segno dei Bronzi, uno dei simboli della Calabria nel mondo».
«Adesso – conclude il direttore del Museo archeologico di
Reggio Calabria – bisogna correre, lavorando tutti insieme e
facendo rete per raggiungere elevati livelli di qualità, anche
nel campo dell’offerta turistica». (ANSA).

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi