Autobomba Limbadi (VV), arrestati autori materiali

Reggio Calabria, 19 ott.(Adnkronos) – – Nel corso di importante operazione dei carabinieri nelle province di Vibo Valentia e Reggio Calabria, denominata “Demetra 2”, sono stati arrestati all’alba gli esecutori materiali dell’omicidio del caporalmaggiore Matteo Vinci, 42 anni, e del grave ferimento del padre Francesco, 70 anni, avvenuti a Limbadi (Vv) il 9 aprile 2018. L’operazione, diretta dalla Dda di Catanzaro, condotta dai carabinieri del Nucleo Investigativo di Vibo Valentia e del Reparto Crimini Violenti del Ros di Roma e coordinata dal Sostituto procuratore Andrea Mancuso, ha portato, dunque, all’individuazione dei due soggetti che hanno fabbricato e materialmente posizionato l’autobomba.
Il provvedimento cautelare, emesso dal Gip di Catanzaro su richiesta della Dda di Catanzaro diretta da Nicola Gratteri, è stato eseguito nel complesso a carico di 7 persone, gravemente indiziate, a vario titolo, oltre che dei reati di omicidio e tentato omicidio, anche di danneggiamento, porto di esplosivi, tentata estorsione e traffico di sostanze stupefacenti. I mandanti, appartenenti alla cosca Mancuso, erano stati assicurati alla giustizia un paio di mesi dopo l’omicidio, che sarebbe maturato in un più ampio disegno estorsivo messo in atto dai Mancuso, finalizzato all’acquisizione illecita di terreni alla quale la famiglia Vinci si sarebbe opposta.
La mano degli esecutori, invece, sarebbe stata armata dalla necessità di saldare un debito contratto nei traffici di droga. Matteo Vinci, alle elezioni del 2015, si era candidato nella lista “Limbadi libera e democratica”, mentre un anno prima era stato arrestato insieme al padre e alla madre per una rissa insieme ai vicini di casa, congiunti dei Mancuso.
(Lro/Adnkronos)

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi