Aspromonte Geopark, Calabria in Rete mondiale Unesco

(ANSA) – CATANZARO, 23 APR – L’Aspromonte e i suoi tesori
naturalistici entrano a far parte dell’Unesco Global Geoparks,
la Rete Mondiale dei Geoparchi Unesco. Si materializza così
un’occasione unica per valorizzare il prezioso patrimonio (8
Geositi di rilevanza internazionale, 89 geositi censiti), le
specificità culturali, identitarie e naturalistiche di un’area
che ne esalta la straordinaria valenza geologica
dell’Aspromonte, ponendolo all’attenzione mondiale.
Con la particolarità delle sue rocce, l’Aspromonte ha una
storia geologica di estremo rilievo che ha permesso di avviare
il percorso di candidatura all’Unesco nel 2017, promuovendo le
peculiarità del massiccio che rivelano una storia antica,
complessa e unica. L’ingresso nella Rete Mondiale dei Geoparchi
Unesco consentirà al Geoparco Aspromonte di rendere possibile la
valorizzazione del patrimonio geologico in stretta connessione
con quello naturale e culturale, che può portare importanti
ricadute in termini sociali ed economici sul territorio, anche e
soprattutto in chiave turistica.
«L’ingresso nella rete mondiale dei Geoparchi Unesco – ha
dichiarato il presidente del Parco nazionale dell’Aspromonte,
Leo Autelitano – è per noi motivo di orgoglio, ma soprattutto è
incentivo a lavorare con sempre maggiore attenzione e maggiore
slancio per ottenere risultati visibili sul territorio. La
nostra candidatura è stata accolta – ha aggiunto Autelitano –
grazie al lavoro incessante del team del progetto Geoparco, e al
supporto fornito dalle altre istituzioni, le associazioni e
tutto il popolo dell’Aspromonte. Da qui in avanti il nostro
compito sarà quello di continuare a lavorare insieme,
coinvolgendo tutti gli attori del territorio e tutto il popolo
dell’Aspromonte nel percorso di valorizzazione costante dei
geositi e dei loro significati, fatti di tradizioni, di cultura,
di identità e di speranza. Sarà anche occasione per far divenire
l’Aspromonte il luogo deputato per incontri di studio e
approfondimento sulle scienze geologiche».
Aspromonte Geopark, in definitiva, nasce con l’intento di
salvaguardare e valorizzare uno dei più particolari patrimoni
geologici del Mediterraneo centrale. Il suo territorio è
caratterizzato da una grande diversità paesaggistica, da
peculiarità geo-ambientali e dalla presenza di interessanti
realtà storico-culturali radicate in un antico passato
influenzato da diverse civiltà. Nel lungo percorso verso il
riconoscimento internazionale, l’Aspromonte Geopark ha attivato
numerose forme di animazione territoriale per informare sulla
strategia del geoparco e agevolare il processo di
sensibilizzazione, informazione, comunicazione e conoscenza,
favorendo la costruzione di un’idea-azione condivisa di sviluppo
ecosostenibile del territorio. (ANSA).

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi